KLM e Facebook Messenger: insieme in alta quota

KLM e Facebook Messenger: come rivoluzionare la gestione delle prenotazioni aeree

La competizione fra i servizi di mobile payment (Apple, Samsung, Android e co.) è sempre più accesa: tramite questi servizi è possibile effettuare acquisti rapidi per diverse attività, dal cinema a Uber.

Anche Facebook sta cercando di inserirsi nel settore, e per farlo sta modificando la sua piattaforma Messenger per adattarsi alle nuove esigenze del mercato, con l’obiettivo di aiutarci a semplificare la vita di tutti i giorni.

 

KLM: la prima a credere in questo cambiamento

KLM, la più grande compagnia aerea in Europa, ha scelto di credere in Facebook per rivoluzionare il mercato aereo: Messenger diventerà un servizio di customer care avanzato, utilizzando l’intelligenza artificiale per permetterci di prenotare un volo, cancellarlo o modificarne la data semplicemente chattando.
Inoltre, con questo metodo, tutto lo storico dei nostri viaggi resterà comodamente a disposizione come una semplice conversazione di Facebook Messenger. Per rendere possibile tutto questo, basterà installare un plugin per Facebook Messenger.

Ora non ci rimane che attenderne il rilascio globale, che dovrebbe avvenire molto presto!

Vista la portata di questa innovazione, possiamo aspettarci che sia solo la prima di altre numerose collaborazioni.

KLM e Facebook Messenger

 

Curiosità e precedenti

Non è la prima volta che KLM si cimenta nell’integrazione di un servizio con i Social Network: oltre a presidiare molto attentamente i suoi profili Social, KLM aveva già lanciato il servizio di social seating Meet & Seat.

Questo servizio, attivo per ora solo nelle tratte da e per Amsterdam, permette durante il check-in online di collegare un proprio profilo Social (Facebook, Google+ o LinkedIn) alla prenotazione del posto, scoprendo così anche l’identità del passeggero che condividerà il volo accanto a noi.

Ovviamente, per preservare parte della propria privacy, saremo noi a scegliere quale tipo di informazioni condivideremo con gli altri passeggeri oltre al proprio nome.

 

2019-01-10T18:36:48+02:00Aprile 11th, 2016|Social Media, Web Marketing|